Convegno Alimentazione Salute

A TAVOLA PER PREVENIRE A TAVOLA PER GUARIRE

La papaya fermentata ha ceduto il posto alle bacche di Goji, l’Acai ai più attuali semi di canapa: la ricerca dell’alimento esotico e miracoloso in grado di prevenire e guarire si accompagna alla diffusione di diete sempre più peculiari ed estreme. Il crescente interesse del pubblico sui temi dell’alimentazione e della salute ha moltiplicato diete e teorie che si diffondono a macchia d’olio soprattutto sul web e specie se promettono miracoli. Quanto di vero c’è in queste promesse? Cosa può fare oggi l’alimentazione per prevenire e curare la “malattia indicibile”, e garantire, in generale, di mantenere e recuperare la salute? Il convegno “A tavola per prevenire, a tavola per guarire” nasce dall’idea di presentare e mettere a confronto alcuni tra i più autorevoli istituti di ricerca e cura milanesi che lavorano sul tema dell’alimentazione applicata all’oncologia. Ricercatori dell’Istituto Nazionale dei Tumori, dell’Ospedale San Raffaele e dell’Istituto Europeo di Oncologia, affiancati da chef d’eccezione, forniranno informazioni corrette e guideranno nel mondo dell’alimentazione sana e della prevenzione, senza perdere di vista l’importanza del gusto a tavola.

Il convegno, ideato ed organizzato da Salute allo Specchio Onlus e Casa dei Diritti, si è svolto il 3 febbraio 2018 presso le sale Alessi e Arazzi di Palazzo Marino, a Milano.

I DOCUMENTI DEI RELATORI:

Salute allo specchio: G. Donegani
Istituto dei Tumori: G. Allegro – E. Bruno – P. Pasanisi
Ospedale San Raffaele: S. Erzegovesi – L. Morricone
Istituto Europeo di Oncologia: F. Ghelfi – L. Titta

SONO INTERVENUTI:

Moderatore

Luigi Ripamonti, 53 anni, è responsabile della sezione Salute del Corriere della Sera di Corriere.it. Laureato in medicina e specializzato in chemioterapia, ha lavorato come ricercatore al dipartimento di farmacologia dell’Università di Milano prima di diventare giornalista scientifico. Ha insegnato comunicazione scientifica presso la facoltà di Scienze Politiche dell'università di Milano e presso la George Mason University (Virginia) e la Chapman University (California).

Pierfrancesco Majorino dal 2011 è Assessore alle Politiche Sociali, Salute e Diritti nella Giunta del Comune di Milano.

Giorgio Donegani, tecnologo alimentare, esperto di Educazione Alimentare e Scienza dell’Alimentazione.

Patrizia Pasanisi, medico specialista in Igiene e Medicina Preventiva, un Master in Epidemiologia ed uno in Nutrizione, lavora presso la Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano.

Eleonora Bruno, biologa Nutrizionista Dipartimento di Medicina Preventiva e Predittiva Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano.

Giovanni Allegro, specializzato in cucina naturale, è insegnante alla Cascina Rosa, la scuola di cucina preventiva e adiuvante presso l'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. Dal 1995 collabora anche con il dipartimento di Scienze biomediche di Torino nell'ambito di progetti di ricerca sulla prevenzione dei tumori.

Lucilla Titta, laureata in Qualità e Sicurezza dell’Alimentazione Umana ed in Scienze dell’Alimentazione, Dottorato di ricerca in Biotecnologie degli Alimenti presso l'Università degli Studi di Milano. Ricercatrice, nutrizionista e consulente presso il Campus Ifom-Ieo, Dipartimento di Oncologia Sperimentale dell’Istituto Europeo di Oncologia di Milano.

Francesca Ghelfi, dopo una Laurea Triennale in Scienze Gastronomiche e una Laurea Magistrale in Alimentazione e Nutrizione Umana presso l’Università di Milano, è attualmente studentessa della Scuola di Dottorato in Scienze dell’Alimentazione dell’Università di Parma e nutrizionista abilitata. Collabora nel Progetto di ricerca in Scienze della Nutrizione e Comunicazione SmartFood presso l’Istituto Europeo di Oncologia di Milano

Fabrizio Cadei è l’Executive Chef di Hotel Principe di Savoia, parte di Dorchester Collection. Originario di Bergamo, Cadei vanta un’esperienza a livello internazionale nell’ambito dell’innovazione e della ricerca della raffinatezza culinaria.

Stefano Erzegovesi, medico specialista in Psichiatria e in Scienza dell’Alimentazione, è Responsabile di Unità Funzionale presso il Centro per i Disturbi Alimentari (CDA) dell’Ospedale San Raffaele Turro.

Gilda Gastaldi, Medico Specialista in Igiene e Medicina Preventiva. Fa parte del Comitato Scientifico Gruppo San Donato Foundation e ha fondato il Progetto EAT.

Lelio Morricone, laureato in Medicina e Chirurgia, specializzazione in Endocrinologia, specializzazione in Scienza dell’Alimentazione, assistente presso la Divisione di Endocrinologia dell’IRCCS Istituto Policlinico San Donato (San Donato Milanese, Milano). Da maggio 2010 Primario dell’Unità Operativa di Diabetologia e Malattie Metaboliche, da maggio 2016 Direttore del Servizio di Nutrizione Clinica e prevenzione cardiovascolare. Co-fondatore e responsabile scientifico del Progetto EAT- Alimentazione Sostenibile.

Pietro Leemann, nel 1989, con un gruppo di amici apre a Milano il proprio ristorante vegetariano gourmet a cui dà un nome fortemente evocativo: “Joia”, primo ristorante vegetariano europeo a essere premiato con la prestigiosa stella Michelin nel 1996 e a oggi unico stellato “veg” in Italia.

Mauro Grimoldi, presidente dell’associazione Amici della Casa dei Diritti del Comune di Milano, membro del Consiglio dell’Ordine Psicologi Lombardia e dell’Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza Psicologi.

Giorgia Mangili, Medico Chirurgo, Presidente di Salute allo Specchio

Valentina Di Mattei, dal 2010 Ricercatore Universitario presso Università Vita-Salute San Raffaele. Lavora dal 2001 presso il Servizio di Psicologia Clinica e della Salute dell’Ospedale San Raffaele di Milano.